Sosta a pagamento a Torre del Greco, arriva la nuova ditta. In questi giorni sul territorio cittadino sono partire le operazioni con il rifacimento delle strisce blu e l’avvio della nuova gestione targata TMP. L’aggiudicazione definitiva del servizio ci fu lo scorso mese di gennaio e in queste ore in città i parcometri sono stati temporaneamente bloccati per consentire il passaggio di consegne. Niente grattini quindi fino all’avvio della nuova fase. Le colonnine per la sosta sono inattive e sono state coperte con dei sacchetti. Nella procedura di gara era previsto l’incremento delle aree di sosta a pagamento “al fine di garantire un’adeguata rotazione della sosta nelle zone a vocazione commerciale”. E così ecco che stanno comparendo strisce blu anche in punti in cui fino ad ora la sosta era regolamentata da strisce bianche, quindi gratuite. In ogni caso, resta garantita la presenza di una quota di aree per il parcheggio gratuito “nella misura del 30% sul totale”.

1092 i posti a pagamento dal lunedì al sabato, esclusi i festivi dalle 8 alle 13 e dalle 16 alle 21 nel periodo estivo, ad eccezione di alcune zone come via Litoranea e il parcheggio Martiri di Nassirya dove si paga tutti i giorni.

Dalle tabelle riportate negli atti emerge che, fino ad oggi, la percentuale di strisce bianche era del 50%, con 1123 stalli bianchi che adesso verranno quindi ridotti.
La durata della concessione è di sette anni, si tratta di un appalto molto consistente, dal valore di circa sei milioni di euro e prevede un aggio del 14% da applicare agli introiti della sosta a pagamento. Il corrispettivo minimo da garantire al comune di Torre del Greco è di 160 mila euro all’anno. La procedura di gara fu indetta a partire dalla determina 918 del maggio 2017 sulla base delle nuove linee di indirizzo approvate dal consiglio comunale l’anno precedente, tra cui appunto l‘aggiunta di ulteriori aree di sosta a pagamento nelle zone a vocazione commerciale, l’individuazione di aree per il parcheggio libero pari al 30% del totale, l’introduzione della possibilità di rilasciare abbonamenti per i residenti e la previsione del pagamento delle strisce blu anche nei festivi. La tariffa è di un euro per ogni ora di sosta, con la tariffa minima stabilita a 30 centesimi. L’abbonamento mensile (per una sola strada) costerà 105 euro mentre l’abbonamento per tutto il territorio cittadino costerà 120 euro, come si legge negli atti di gara.