Un uomo estrae un’arma dal cappotto ed esplode un colpo in aria. Poi la nasconde nuovamente sotto al cappotto. Si guarda attorno ed esplode un nuovo colpo.

Verso le 8.00 di stamattina, in piazza Santa Croce, subito dopo la messa in onore di Santa Lucia, un individuo sulla sessantina è uscito sulla scalinata della basilica e, dopo avere estratto da sotto il cappotto una semiautomatica, ha sparato per 2 volte.

Subito dopo, rimessa l’arma nella cintola dei pantaloni, è rientrato in chiesa per uscirne di nuovo alcuni minuti dopo e ripetere la stessa scena.

La seconda volta, dopo altri due spari, ha riposto l’arma tra gli indumenti ed è andato via.
I carabinieri della stazione centro di Torre del Greco, subito intervenuti sul posto a seguito di segnalazione di fedeli e passanti, hanno identificato e raggiunto poco dopo nella sua abitazione il soggetto, risultato essere T.S., un 62enne del luogo che è stato tratto in arresto perché ritenuto responsabile di esplosioni pericolose e di resistenza a pubblico ufficiale. Infatti, quando i militari sono arrivati a casa sua ha loro opposto resistenza con qualche spintone e proferendo minacce.

La sua abitazione è stata perquisita. Della semiautomatica non è stata trovata alcuna traccia mentre sul suo letto c’era una scatola contenente 3 colpi a salve per pistola semiautomatica dello stesso tipo dei 2 trovati e sequestrati dai cc  sulla scalinata della basilica.

Ora è in attesa di giudizio direttissimo.

La scena è stata ripresa da qualcuno con un cellulare e sta circolando sui social. Pochi secondi di follia con i fedeli sulle scale della chiesa che inizialmente non sembrano rendersi conto di quello che sta accadendo.

Non sono chiare le ragioni che hanno spinto l’uomo a sparare tra la folla.