Stadio Liguori, tribuna sotto sequestro: “La Turris vittima di situazioni che danneggiano tutta la città”

178
  • serigraph
  • Santa Maria la bruna
  • tvcity promo
  • Lavela
  • bcp
  • un click per il sarno
  • Faiella
  • Miramare

La procura in campo, quattro persone indagate – l’ex dirigente Visconti, l’assessore Sannino, un tecnico e il titolare della ditta che ha eseguito i lavori – e sigilli alla tribuna dello stadio Liguori.

Una tegola improvvisa si abbatte così anche sulla Turris che resta senza il campo casalingo per disputare i play off.

La Asd Turris Calcio è intervenuta sul caso sottolineando “la sua totale estraneità alle vicende che nelle ultime ore hanno portato al sequestro della Tribuna Strino dello stadio “Liguori” e di conseguenza alla decadenza della agibilità dell’impianto di Viale Ungheria”.

Forte il rammarico: “La Turris è ancora una volta vittima di situazioni che non fanno altro che provocare problemi alla realtà più importante della città di Torre del Greco. Ma la società non molla. Farà di tutto per realizzare il proprio sogno e quello di tutta la tifoseria corallina”, hanno continuato dalla società.

“Nel frattempo che ci si auguri che le istituzioni e gli organi preposti possano risolvere la questione nel più breve tempo possibile, la società è al lavoro per assicurare una sede adeguata per la semifinale playoff di domenica prossima”, hanno continuato dall’Asd Turris Calcio, “ed è proprio domenica prossima che si presenta l’occasione di dimostrare a tutti il sostegno e l’amore verso la Turris e i colori corallini. Seguire in massa la Turris è la risposta più bella e significativa che in questo momento si possa dare alle avversità che continuano a minare il cammino della Turris verso il raggiungimento dei fasti di un tempo. Sarà cura di questa società comunicare in maniera tempestiva la nuova sede della gara dei playoff di domenica prossima”.