Stupro nell’ascensore in circum, il referto medico conferma la violenza

158

Non fu un rapporto consensuale. Il referto medico conferma la violenza sessuale subita dalla ragazza di Portici all’interno dell’ascensore della stazione circum di San Giorgio a Cremano. A due settimana dalla visita cui la vittima fu sottoposta, arrivano le indiscrezioni sul referto che parla di assenza totale di consensualità e per questo conferma l’abuso sessuale denunciato dalla 24enne soccorsa da un passante la sera del 6 marzo scorso. Tre ragazzi sono indagati per lo stupro. Pochi giorni fa il più giovane di loro – Alessandro Sbrescia di 18 anni – è stato scarcerato dal tribunale del Riesame. Il legale della ragazza – Maurizio Capozzo  – aveva reso noto lo sconforto e l’amarezza della vittima dopo la notizia della scarcerazione: “Voglio essere lasciata in pace. Sono pronta a lasciare Portici”. Oggi un altro collegio del Riesame si pronuncerà sul ricorso presentato dall’avvocato di un’altro degli indagati, Antonio Cozzolino. Nei prossimi giorni si deciderà anche per Raffaele Borrelli.