La tendopoli per i residenti del palazzo di vicolo Agricoltori sono ancora lì. Per fortuna. Lo sgombero della palazzina a rischio crollo a Torre Annunziata è stato a dir poco provvidenziale.

Ieri, infatti, il temuto cedimento si è verificato. Il solaio dello stabile fatiscente è crollato probabilmente anche a causa delle sollecitazioni della pioggia delle scorse ore. Le famiglie sono fuori dalle proprie abitazioni da tre giorni seguito dei sopralluoghi dei vigili del fuoco e dell’ufficio tecnico comunale che avevano rilevato la pericolosità della situazione predisponendo lo sgombero immediato.

Il tetto e i calcinacci ora occupano le stanze fino alla settimana scorsa occupate anche da bambini. Il solaio è crollato su sedie, materassi e mobili e non ha provocato alcun ferito riportando in primo piano l’emergenza abitativa che attraverso i vicoletti del rione Carceri di Torre Annunziata. Ieri colpito anche dal caos allagamenti con box e abitazioni invase dall’acqua, rientrato poi solo dopo ore di lavoro da parte di protezione civile e vigili del fuoco.