torr ann comuneIl Comune di Torre Annunziata parteciperà al bando (emanato con decreto del Presidente del Consiglio il 15 ottobre 2015) per l’inserimento nel Piano Nazionale per la riqualificazione sociale e culturale per le aree degradate, con l’obiettivo di recuperare l’area della Real Fabbrica D’Armi che nella conferenza di servizi decisoria del 06.02.2013 veniva concessa nella disponibilità dell’Ente. 

La decisione è stata presa nel corso della giunta comunale di questa mattina, su proposta dell’ assessore Fausta Antonella Cirillo.

<<E’un’opportunità che non possiamo perdere – dice l’assessore – che consentirà di riportare all’antico splendore la Real Fabbrica d’Armi e dotare la città di un centro culturale, migliorando la qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale. 

Il recupero dello spolettificio è una grande occasione di sviluppo, in rapporto anche alla vicinanza con Pompei, e con gli scali turistici portuali. Da parte dell’amministrazione, delle forze armate e dell’agenzia del demanio – aggiunge Cirillo – c’è la volontà di procedere al trasferimento operando i dovuti passaggi burocratici previsti dalla legge>>.

Il progetto prevede il recupero della parte più antica dell’intero complesso militare e il finanziamento richiesto è di circa 2 milioni di euro.

L’amministrazione esprime un particolare apprezzamento agli uffici comunali ed in particolare al dirigente dell’ufficio Tecnico comunale, l’ ing. Giuseppe D’Alessio, al Dirigente Porfidio Monda  e  all’arch. Giacomo Cuccurullo per l’impegno profuso nelle attività necessarie per la partecipazione al bando.