car-tdgI carabinieri della stazione Torre del Greco Capoluogo, agli ordini del comandante Vincenzo Amitrano, hanno arrestato un 38enne del luogo già noto alle forze dell’ordine resosi responsabile di atti persecutori e di lesioni personali. L’uomo si era avvicinato alla sua ex 36enne mentre la donna attendeva l’uscita dalla scuola della figlia e, al rifiuto della donna di continuare la relazione, l’aveva presa a calci e pugni. La vittima si è recata per le cure del caso all’ospedale di Castellamare di Stabia dove i medici le hanno diagnosticato “trauma cranico facciale e contusioni multiple” guaribile in 12 giorni. La signora ha poi presentato denuncia, riferendo di analoghe violenze fisiche e pedinamenti subiti nel passato. L’arrestato è in attesa di rito direttissimo.