Torre del Greco, divieto di balneazione in zona Torre di Bassano. Ecco i dati ARPAC

495
  • Miramare
  • bcp
  • Santa Maria la bruna
  • tvcity promo
  • serigraph
  • un click per il sarno
  • Lavela
  • Faiella

A seguito dell’ultimo monitoraggio effettuato dall’Arpac, il sindaco di Torre del Greco ha firmato un’ordinanza per stabilire il divieto di balneazione nella zona Torre di Bassano.

Sono sette i punti di monitoraggio sulla costa di Torre del Greco sottoposti alle analisi dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale. Da via Calastro alla Litoranea, solo i rilievi effettuati nell’area di balneazione che va da  II vico San Vito al sottopasso De Gasperi hanno dato esito sfavorevole. Negli altri sei punti monitorati quindi bollino verde, la balneabilità è garantita.

L’esito del monitoraggio del 24 maggio in zona Torre Bassano

I risultati vengono riportati sul sito dell’Arpac “per rispondere all’esigenza di fornire in tempi rapidi alle istituzioni e all’utenza i dati sulla qualità del mare che emergono dall’attività di monitoraggio”.

In particolare la balneabilità delle zone costiere per la stagione balneare 2019 viene definita ai sensi della delibera regionale 881. In particolare, nel punto di prelievo “Torre di Bassano” è risultato fuori norma il dato sull’escherichia coli, con valori superiori rispetto a quelli consentiti. Da qui l’ordinanza del primo cittadino che “ordinato il divieto di balneazione fino a nuova comunicazione da parte dell’Autorità competente”.

Nell’atto si specifica inoltre che “è fatto obbligo ai concessionari di stabilimenti balneare – ricadenti nelle aree di divieto – di apporre idonee e visibili indicazioni all’ingresso degli  impianti e lungo i percorsi di accesso al mare riportanti la dicitura DIVIETO DI BALNEAZIONE”.

Scarica la scheda sintetica dell’ARPAC:

TORRE BASSANO_Arpac

 

L’esito completo del monitoraggio del 24 maggio in zona Torre Bassano
Il punto di monitoraggio Arpac