Hanno portato la statua della Madonna delle Grazie in processione per le vie della città. Ieri sera al termine della celebrazione eucaristica officiata da Mons. Nicola Longobardo, rettore della Basilica “Incoronata Madre del Buon Consiglio e dell’Unità della Chiesa” Capodimonte in Napoli e prelato della Cappella del Tesoro di San Gennaro nell’ambito dei festeggiamenti in onore della “Madonna delle Grazie” nell’omonima parrocchia, promossi dal parroco don Antonio Smarrazzo, coadiuvato dalla Comunità parrocchiale  e dal Comitato per i festeggiamenti. Quest’anno, la Comunità parrocchiale e la cittadinanza vivranno momenti intensi di preghiera per la festa del 2 luglio della “Madonna delle Grazie” e per la celebrazione dei 70 anni (1948-2018) dell’elevazione della chiesa a “Parrocchia”. Un evento tanto atteso dalla comunità parrocchiale: dopo ben 89 anni, la statua della “Madonna delle Grazie” è stata portata in processione; l’ultima risale al 1929”. Presenti alla processione autorità civili e militari, dopo aver attraversato le vie del centro la statua ha fatto accolta  con la Buonanotte a Maria”. La processione ha fatto una sosta sul sagrato della Basilica di S. Croce, dove il parroco don Giosuè Lombardo insieme alla Comunità parrocchiale hanno reso omaggio alla Madonna. La Banda dei Corallini, diretta dal Maestro Franco Izzo, ha aperto i festeggiamenti con l’inno in onore della “Madonna delle Grazie”; inoltre, Per festeggiare i 70 anni (1948-2018) dell’elevazione della chiesa a Parrocchia nella celebrazione di venerdì sono stati benedetti da Mons. Alfonso Punzo, rettore della Basilica “Gesù Vecchio” a Napoli e prelato della Cappella del Tesoro di San Gennaro ,due “Angeli” di cartapesta di circa 2 metri di altezza, collocati sull’altare maggiore, realizzati dall’arch. Aniello D’Antonio. Le celebrazioni proseguiranno oggi- Solennità della Madonna delle Grazie – dopo gli appuntamenti del mattino, la Santa Messa delle 18e30 sarà presieduta da don Salvatore Accardo, Decano del 13° Decanato della Diocesi di Napoli, a seguire lo spettacolo “Circo di strada” per i bambini. Lo spettacolo dei fuochi pirotecnici chiuderà la festa in onore della “Madonna delle Grazie”.