Dopo i cambi in giunta a Torre del Greco (Marino al posto di De Rosa e Ciavolino al posto di Ascione), arriva anche la revoca dell’incarico al capo di gabinetto Luigi Pepe.

Era stato nominato lo scorso mese di ottobre dal sindaco Giovanni Palomba con incarico di natura fiduciaria per la durata di un anno.

Nel decreto di revoca del 12 febbraio si legge che alcuni “compiti previsti, quali sovraintendere all’ufficio di assistenza al sindaco, la cura dei rapporti con i diversi assessori per vari interventi, la direzione della segreteria particolare, l’organizzazione delle attività di carattere gestionale di supporto al sindaco non sono stati pienamente rispondenti alle aspettative”.

Da qui la decisione del primo cittadino di procedere alla revoca nei confronti di Luigi Pepe che dovrà lasciare l’incarico entro trenta giorni.

Una decisione dal sapore anche politico con il ridisegno degli equilibri a seguito delle new entry e delle recenti fuoriuscite dalla giunta. La revoca di fatto “libera” una casella sicuramente importante. Una casella, secondo indiscrezioni, già pronta per essere riempita da Alfonso Ascione dopo l’addio della figlia Monica all’incarico da assessore.

 

Pepe Palomba
Giovanni Palomba con il capo di gabinetto nominato lo scorso ottobre Luigi Pepe