A un anno dalla tragedia di Genova, tutta la città di Torre del Greco si ferma per ricordare i quattro giovani torresi scomparsi nel crollo del ponte Morandi e tutte le 43 vittime innocenti.

Dopo il discorso del primo cittadino, questa mattina a Palazzo Baronale, è seguita la pausa di silenzio – come previsto dall’ordinanza sindacale – accompagnata, nel frattempo, dall’univoco squillo delle campane che dalle 11.36 alle 11.37 hanno contribuito a rendere  ancora più solenne e profondo il ricordo delle giovani vittime torresi.

Al termine dell’evento commemorativo, dinnanzi al portone d’ingresso del Palazzo di Città, sono state sistemate e disvelate  le tele raffiguranti i volti dei quattro ragazzi, volute e realizzate, per l’occasione dai loro amici più stretti. Le stesse, al termine delle cerimonie saranno consegnate – in attesa di ulteriore e definitiva destinazione –  al Presidente del Forum dei Giovani, Mattia Maio.

A concludere la giornata, sarà una solenne concelebrazione, alle ore 19.00, presso la parrocchia del S. Cuore in via cappella Bianchini, presieduta dal parroco don Giuseppe Sorrentino, alla quale – ha già anticipato – sarà presente anche il primo cittadino.

Torre del Greco ricorda le vittime del crollo del Ponte MorandiA un anno dalla tragedia di Genova, tutta la città di Torre del Greco si ferma per ricordare i quattro giovani torresi scomparsi nel crollo del ponte Morandi e tutte le 43 vittime innocenti.

Geplaatst door Tvcity op Woensdag 14 augustus 2019

“Intitoleremo un piazzale ai quattro angeli torresi”: l’intervista al sindaco Palomba