Una settimana fa la nomina di Pietro De Rosa ad assessore con delega per l’igiene ambientale. Il poliziotto in pensione, già primo dirigente del commissariato di polizia di Torre del Greco, sta postando una serie di foto della città del corallo: “La questione ambientale riguarda tutti, nessuno escluso. Torre del Greco ha risorse naturali inestimabili che vanno preservate”, ha scritto giorni fa, “rovinare il nostro ambiente è un grave illecito e un “peccato mortale”.

rifiuti

Dopo ville, piazze, porto e cammei, è stata la volta delle note dolenti con le immagini della spazzatura in giro per la città. Problema che adesso toccherà a lui affrontare in tempi stretti, vista la situazione delle strade e delle isole da lui stesso documentata attraverso una galleria di immagini pubblicata sulla sua pagina facebook, alcune delle quali circolate sul web. “Dopo aver mostrato le bellezze di Torre del Greco e tessuto le lodi dei torresi, è il momento dei meritati rimproveri”, le parole a corredo del post dell’assessore De Rosa.

rifiuti

“Abbandonare i rifiuti ovunque, significa non rispettare la propria terra e la salute di se stessi e degli altri. É inutile tergiversare, per tenere la città pulita, a molte persone, bisogna far cambiare la mentalità, in ogni modo possibile”, questa la convinzione dell’esponente della giunta Palomba che ha ricevuto tutti commenti positivi per la nomina e su cui ora sono convogliate tutte le aspettative per avere finalmente una città pulita.  Quella che al momento sembra un’utopia attraversando le strade cittadine. I cassonetti sono colmi di rifiuti non raccolti mentre agli angoli dei marciapiedi si stanno accumulando collinette di spazzatura depositata da chi proprio non ha voglia di raggiungere le isole ecologiche. La situazione degli ecopunti non è molto diversa e sul territorio si registrano diversi casi critici come via Cimaglia e via Litoranea. Nel programma elettorale del sindaco Giovanni Palomba c’era anche la cancellazione di quelle da lui definite le isole della “monnezza” e un ritorno al porta a porta.