Il consigliere d’opposizione Luigi Mele attacca il portavoce del sindaco e presenta una nuova interrogazione, annunciandola attraverso il seguente comunicato stampa:

“Perillo non potrebbe ricoprire la carica di Portavoce del Sindaco, stando ai “Requisiti di accesso alla Selezione” chiesti nel Bando pubblicato il 4 settembre scorso.
Infatti, da suddetto Bando, articolo 3 al comma 8, si chiedeva tassativamente una “ottima conoscenza di una delle lingue straniere inglese, francese, spagnolo, tedesco”; mentre dal curriculum, pubblicato sul sito istituzionale del Comune, dell’attuale Portavoce del Sindaco emerge la conoscenza della lingua inglese di grado buono, e pertanto la mancanza di un requisito fondamentale per l’accesso alla selezione, esplicitamente richiesto.
Questo il succo dell’interrogazione a firma del consigliere d’opposizione Luigi Mele, in cui si chiede conto della legittimità dell’incarico.
Di più, Luigi Mele chiede al Sindaco Palomba di sapere se intende “annullare il suddetto incarico di Portavoce del Sindaco conferito, in quanto privo di uno dei requisiti essenziali di accesso alla selezione per il conferimento dell’incarico in argomento, come espressamente richiesto dal citato Bando”.

Non è la prima volta che l’ex assessore “interroga” il sindaco sulla questione portavoce non volendo accettare evidentemente il fatto che l’incarico sia stato senza dubbio legittimamente conferito e venga ricoperto in maniera impeccabile dallo stimato professionista torrese, le cui competenze sono da tutti riconosciute alla pari della sua professionalità tra l’altro già confermata anche nel corso di precedenti attacchi subiti nei mesi scorsi.