Torre del Greco, nella notte smantellato l’ecopunto nei pressi della scuola Morelli – Le immagini

381
  • Faiella
  • un click per il sarno
  • serigraph
  • Miramare
  • tvcity promo
  • Lavela
  • Santa Maria la bruna

Area transennata con nastro segnaletico e cassoni rimossi. Come annunciato nei giorni scorsi, nella notte tra mercoledì e giovedì è stato smantellato l’ecopunto di via Cavallerizzi situato proprio a pochi metri dall’istituto scolastico Morelli.

Una decisione dell’amministrazione Palomba che segue quella relativa alla chiusura delle isole ecologiche di via Tironi nella pinetina De Nicola e di via De Curtis nei pressi della scuola Giampietro-Romano.

Gli operatori della Buttol – società che gestisce il servizio rifiuti in città – hanno provveduto alla rimozione degli scarrabili segnando la soppressione dell’ecopunto. Un messaggio avvisa la cittadinanza della dismissione dell’ecopunto presidiato questa mattina anche dal personale comunale per comunicare alla cittadinanza la novità. “Per il conferimento dei rifiuti” – si legge davanti all’ormai ex isola ecologica – “l’utenza deve recarsi negli ecopunti limitrofi”. Vale a dire quelli di via Circumvallazione e della SS. Trinità naturalmente rispettando orari e giorni del calendario di conferimento.

“Un atto doveroso verso la città e i torresi”, secondo l’assessore alla Nu Giovanni Marino. Per il sindaco Giovanni Palomba “è stato un atto folle e sconsiderato quello di porre delle discariche a cielo aperto in prossimità non soltanto di abitazioni, ma addirittura di edifici scolastici, mettendo in tal modo a rischio quotidianamente la salute dei nostri ragazzi”.
Intanto, è arrivata anche la decisione del Tar sulla richiesta di sospensiva presentata dalla ditta Eco Nova contro l’ordinanza con cui il sindaco ha revocato il servizio al Consorzio Gema. Il tribunale amministrativo ha confermato “la necessità di fronteggiare le esigenze di preminente rilevanza, ai fini della tutela della salute pubblica” – confermando in tal modo la correttezza dell’operato dell’amministrazione torrese.