Torre del Greco. Carabinieri a scuola: “Usa la testa, non rovinarti la festa”

Si è svolta oggi presso l’Istituto comprensivo Statale Francesco D’assisi- Don Bosco di Torre del Greco una lezione sul corretto uso dei botti di Natale.
In cattedra, questa volta non c’erano gli insegnanti della scuola ma i Carabinieri del Nucleo Artificieri e Antisabotaggio del Comando Provinciale di Napoli.

L’iniziativa è partita dalla scuola nell’ambito del progetto finalizzato alla promozione della cultura della legalità nelle scuole.

Dopo un breve cenno di saluto della dirigente scolastica Rosanna Ammirati, che ha ringraziato il Comandante della Stazione Vincenzo Amitrano e della Compagnia Emanuele Corda, ha avuto inizio, nella sala teatro della scuola, la conferenza interamente dedicata ai botti illegali natalizi, alla quale hanno partecipato oltre agli insegnanti anche oltre 160 studenti che hanno seguito con attenzione la proiezione di un video istituzionale contenente riferimenti normativi sulla detenzione e vendita di materiale esplodente, foto delle lesioni traumatiche derivanti dalle esplosioni dei fuochi d’artificio e storie personali di giovani che hanno subito lesioni durante le esplosioni dei petardi in occasione dei festeggiamenti di fine d’anno.

Gli artificieri hanno anche esposto alcuni manufatti riproducenti quelli che vengono messi in vendita illegalmente spiegandone le caratteristiche e la pericolosità derivante dalla potenzialità lesiva della polvere pirica contenuta.

Il Comandante della Stazione Carabinieri, Luogotenente Vincenzo Amitrano ha consegnato a tutti gli alunni e insegnanti un opuscolo contenente lo slogan “usa la testa non rovinarti la festa” invitandoli ad evitare l’acquisito e l’uso dei botti illegali ma soprattutto evitare di raccogliere quelli inesplosi in strada nei giorni successivi a capodanno che potrebbero essere ancora più pericolosi.

Il Comandante della Compagnia Capitano Emanuele Corda, rispondendo alle varie domande degli alunni, ha sollecitato gli studenti e gli insegnanti a collaborare con l’Arma e di denunciare, chiamando il 112, i venditori abusivi di botti.

Una attività di sensibilizzazione svolta dall’Arma dei Carabinieri, implementata dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Napoli, Colonnello Ubaldo Del Monaco, che si auspica porti ad ulteriori risultati positivi in termini di prevenzione e riduzione dei feriti e dei morti che negli anni passati si sono registrati in tutta la provincia ed in Italia.