CarabinieriI carabinieri della locale stazione capoluogo hanno arrestato per estorsione, tentata violenza sessuale e lesioni personali R. S., 30 anni, del luogo, già noto alle forze dell’ordine.
Il 30enne ha notato la sua ex compagna, una 22enne del luogo, mentre si trovava in auto in via Nazionale, in compagnia di un amico e dopo aver scattato una foto che li ritraeva insieme, l’ha estratta con forza dall’auto, ingiuriandola e minacciandola di morte per poi picchiarla a calci e pugni. La vittima è stata medicata dai sanitari dell’ospedale Maresca per lesioni guaribili in 6 giorni. Successivamente la donna è stata contattata, telefonicamente, dal 30enne che le ha chiesto 500 euro in denaro contante e una prestazione sessuale per evitare di divulgare sul web la foto scattata insieme al suo amico sposato. All’appuntamento concordato a viale Europa, in un terreno agricolo del 30enne, sono intervenuti i carabinieri che hanno bloccato l’uomo subito dopo aver ricevuto la somma pattuita e mentre stava tentando di costringere la vittima ad entrare in una roulotte per consumare un rapporto sessuale. Il denaro è stato restituito e l’arrestato è stato tradotto al carcere di Poggioreale.