Lo scorso 25 ottobre il comune di Torre del Greco ha ripreso possesso del terreno di viale Europa che era in uso al consorzio Trasportatori del Sud e che era stato al centro di un contenzioso che aveva bloccato l’area per anni.

L’assessore con delega all’edilizia sportiva Monica Ascione, in quella occasione, annunciò la necessità di rendere l’area “appetibile” avviando innanzitutto una serie di saggi e verifiche sul terreno e procedendo a una sistemazione della zona con opere di urbanizzazione con l’obiettivo di far convogliare nel terreno che ha una vasta estensione strutture per attività sportive. Oggi la notizia della costituzione di un gruppo di lavoro formato da tecnici ed esperti interni al comune. La giunta ha infatti approvato la delibera proposta dall’assessore Monica Ascione per dar vita all’equipe che dovrà occuparsi delle attività tecniche di verifica ed aggiornamento di atti e documenti relativi all’area di viale Europa. Insomma, l’amministrazione Palomba inizia a mettere mano alle procedure per la costruzione della futura “cittadella dello sport”, progetto di cui si parla da anni ma di fatto mai avviato.

Un progetto simile, secondo l’assessore Monica Ascione potrebbe “rivelarsi un ottimo volano per la riqualificazione urbana e sociale dell’intera periferia cittadina. Per anni si è soltanto parlato di progetti ed intenzioni. La realizzazione di una struttura polisportiva offrirà non soltanto uno spiraglio alle attività propriamente sportive, ma diventerà un’opportunità, per tanti ragazzi, di crescita e di riscatto sociale e culturale”. Una progettualità di lungo periodo sicuramente  – mentre in città da più parti si chiedono soluzioni a breve termine per il mondo dello sport. “Prevederemo anche interventi di ammodernamento e di efficientamento delle strutture già esistenti”, ha fatto sapere l’esponente della giunta Palomba.