gd“Apprendiamo con rammarico la notizia della sospensione del servizio wi-fi gratuito per tutti i cittadini.
In controtendenza rispetto ai Comuni vicini e soprattutto rispetto alle città europee, Torre del Greco decide di tornare al medioevo tecnologico.
Il wi-fi gratuito è stata una battaglia della giovanile fin dalla fondazione -petizione pubblica di 900 firme- e solo con l’arrivo dell’amministrazione Malinconico sono stati istallati 20 hot – spot che coprivano praticamente tutta la città.
Si vuole ricordare che il costo del wi-fi comunale era esiguo comparato alle enormi cifre elargite per organizzare gli eventi degli ultimi mesi ed era addirittura inferiore alle cifre spese in altri Comuni.
Città italiane ed europee grazie ad internet riescono a garantire numerosi servizi e a semplificare la vita dei cittadini, infatti abbiamo presentato in Consiglio Comunale attraverso il capogruppo PD un ordine del giorno per attivare l’innovativa applicazione “Municipium app” e dotare la nostra città di un sistema moderno di comunicazione tra cittadini e l’amministrazione, ma dubitiamo della sua approvazione, viste le scelte “svizzere” dell’attuale amministrazione.
Purtroppo la nostra città vive solo di riqualificazioni e interventi di emergenza, che, seppur necessari, vengono “venduti” ai cittadini come un qualcosa di grandioso, ma restato pur sempre soluzioni che non apportano miglioramenti in termini economici e turistici. Nessuna visione moderna e a lungo termine della città: trasporti scadenti, organi giovanili assenti, nessun circuito turistico, nessuna iniziativa per l’artigianato e assolutamente zero per la vivibilità della città. Vorremo poter discutere di car-sharing, car-pooling, bike- sharing, piano trasporti, piano traffico, politiche giovanili. Tuttavia si rende, ancora, necessario difendere il wi-fi gratuito”.
Giovani Democratici di Torre del Greco