Fervono i preparativi in città in vista della canonizzazione del Beato Vincenzo Romano in programma a Roma il prossimo 14 ottobre. Piazza Santa Croce si veste a festa con l’installazione delle luminarie mentre continua la peregrinatio delle reliquie del Beato per le parrocchie dell’area vesuviana. Lo scorso weekend hanno fatto tappa alla parrocchia di Santa Maria La Bruna e poi domenica sera hanno raggiunto la parrocchia di Santa Maria a Pugliano ad Ercolano fino a lunedì per recarsi poi fino al prossimo 7 ottobre a Portici alla parrocchia Santa M. della Natività e San Ciro e poi dal 7 al 9 alla parrocchia Immacolata ai Ferrovieri. Un cammino di preparazione verso la canonizzazione di Don Vincenzo Romano “Lu prevete faticatore”.

luminarie

E dal 9 al 12 ottobre a le reliquie saranno a Procida alla parrocchia S.M. della Pietà e San Giovanni Battista.  Intanto, continuano gli appuntamenti di preghiera nella Basilica di Santa Croce a Torre.

Venerdì 5 ottobre alle 18.30 celebrazione Eucaristica nel primo venerdì di mese, alle 19.30 Catechesi di don Nico: la carità sociale ed il testamento spirituale del Santo Curato. Sabato 6 ottobre alle 19.30 brani classici col duo di chitarra e mandolino – con Davide Di Ienno, a seguire il canto delle litanie e processione Aux Flambeaux in piazza (come ogni sabato in preparazione alla festa dell’Immacolata). Domenica 7 ottobre ore 8.30 – 10.30 messa di Prima Comunione – 12.00 Supplica Coro Iubilate Deo; ore 18.30 la celebrazione sarà presieduta da monsignor Antonio De Luca, Vescovo di Teggiano Policastro – apertura dei festeggiamenti per la canonizzazione con la benedizione degli stendardi dedicati al Santo e sfilata in piazza – esposizione bandiere e labaro al campanile – con accensione delle luminarie e canto dell’inno al Beato.

luminarie