turrisComincia con il piede giusto il 2016 in casa Turris: nella prima gara del girone di ritorno, infatti, i corallini battono i laziali dell’Isola Liri con una prova convincente e di carattere. Novità nell’undici titolare, con il portiere classe ’97 Abagnale alla prima in maglia bincorossa. In attacco Ferraro e Sperandeo supportano Tarallo nel tridente offensivo.

Al Liguori – sempre più fortino inespugnabile per gli avversari di turno – i corallini passano in vantaggio già al decimo minuto con un tocco preciso di Sperandeo, abile a superare il portiere in uscita.

La Turris è cinica e guardinga, e al minuto 26′ si rende pericolosa con una veloce ripartenza di Pasquale Ferraro, ma Somma non riesce a servire Sperandeo tutto solo.

Cinque giri di lancette dopo e i locali mancano l’appuntamento con il raddoppio: Ferraro lavora un pallone in area, ma sbaglia la mira.. il suo tiro si trasforma in un assist per Sperandeo che però colpisce l’esterno della rete da posizione defilata.

Al 43 esimo sono gli ospiti che con Salemme, provano ad impensierire la difesa corallina con un tentativo da ottima posizione, ma è bravo Romano a depositare il pallone in corner.

Nel secondo tempo la compagine ospite prova a rendersi insidiosa su calcio d’angolo, ma è tempestiva la presa di Abagnale a sventare la minaccia.

Pochi istanti dopo arriva il meritato raddoppio della Turris firmato da Somma che, servito da Ferraro, spedisce in rete con un tocco di precisione chirurgica.

Ancora la Turris, questa volta con bomber Tarallo grazie ad un colpo di testa a botta sicura, che avrebbe meritato però miglior sorte. Al 23esimo è De Carolis a rubare il tempo ad Imparato provandoci da buona posizione. I corallini sono padroni del gioco, trovando anche il terzo gol con Tarallo, ma l’arbitro ferma tutto per posizione di fuorigioco.

Il match sembra orientato alla fine, ma ad un minuto dal tempo regolamentare l’Isola Liri riapre i giochi con un destro a giro di Poziello.

La Turris soffre l’attacco degli ospiti rinfrancati dal gol che, nei minuti di recupero sfiorano il clamoroso pareggio con De Carolis, sprecando da ottima posizione sugli sviluppi di un corner. 

È l’ultima emozione del match che regala 3 punti importanti in vista della trasferta di Torrecuso, compagine sannita che divide proprio con i corallini a quota 27 punti il centro della classifica. Graziano Guarino