onorato armatori

“Tutto il bello che c’è”:  venerdì sul palco del Supercinema gli allievi del centro studi “Augusta Coen” 

10 giugno 2015
147 Views

strumenti-piccoliSi esibiranno sul palco anche bambini che hanno poco più di un anno di vita. L’appuntamento è per venerdì 12 giugno, alle 19,30, al teatro Supercinema a Castellammare di Stabia per festeggiare i 25 anni di attività della scuola di musica “Augusta Coen”, di Vico Equense, diretta dalla maestra Antonia Tortora. “Tutto il bello che c’è” è il nome dello spettacolo che unirà musica, parti recitate, canti, strumenti e soprattutto desiderio di far emergere la positività. Con la regia di Margherita di Sarno, la pièce intende mettere in evidenza il bello attraverso la musica e lo farà grazie alla partecipazione di 50 bambini di età compresa da 1 a 12 anni. Sul palco del Supercinema, infatti, ci saranno bimbi molto piccoli, in compagnia dei loro genitori, che hanno frequentato i laboratori musicali presso la scuola di musica a cura della maestra Antonia Tortora. “Fiore all’occhiello del centro studi musicali – spiega la direttrice Antonia Tortora – sono sempre stati i piccolissimi. In tutti questi anni abbiamo sempre prestato molta attenzione ai bambini attraverso laboratori in cui suoni, giochi vocali, ritmi, musica dal vivo, integrati a percorsi sensoriali, hanno tracciato itinerari di apprendimento e stimolato la creatività. Quest’anno abbiamo fatto un percorso sul bello. I bambini hanno tirato fuori non solo concetti come il gioco, l’amicizia o l’amore ma anche aspetti più profondi come il silenzio. Con questo spettacolo utilizzeremo la musica per veicolare tali tematiche, sviluppate nel corso dell’anno accademico”. Non mancherà il “Piccolo coro Giulia Cannavale”, progetto di formazione musicale avviato nel 2010 a completamento del percorso strumentale precedentemente sviluppato. Altro appuntamento da non perdere è quello con i più grandi. Il 23 e 24 giugno, alle 19, presso l’hotel Aequa, si esibiranno gli alunni dei corsi di strumento con pianoforti, tastiere, violini e chitarre.

Il Centro Studi Musicali “Augusta Coen” è nato 25 anni fa con l’idea di costruire una sorta di “circolo musicale” per dare a tutti la possibilità di sperimentare i diversi aspetti della realtà sonora. È subito diventato un punto di riferimento per gli amanti della musica e un luogo in cui anche i più piccoli hanno la possibilità di scoprire e vivere il mondo della musica. Il centro, intitolato alla pianista e compositrice Augusta Coen, oggi propone percorsi didattici a vari livelli: dalla propedeutica musicale per bambini ai corsi individuali di strumento per grandi e piccoli.

You may be interested

Torre al voto: domani incontro su “Acqua, Parco, Mare” con il M5S
news
shares24 views
news
shares24 views

Torre al voto: domani incontro su “Acqua, Parco, Mare” con il M5S

Di Redazione - Mag 24, 2018

Domani, venerdì 25 maggio, alle 19, nell'hotel Holidays di Torre del Greco (in via Litoranea, 154) il Movimento 5 Stelle…

Romina Stilo rilancia la Festa dei quattro altari: “Occorre partire dalle tradizioni”
news
shares89 views
news
shares89 views

Romina Stilo rilancia la Festa dei quattro altari: “Occorre partire dalle tradizioni”

Di Redazione - Mag 24, 2018

“Bisogna partire dalle nostre tradizioni se si vuole realmente programmare un futuro migliore”. È il concetto dal quale prende spunto…

Pompei, La Mura (M5S): “Qui restiamo alternativi a Lega”
altri comuni
shares36 views
altri comuni
shares36 views

Pompei, La Mura (M5S): “Qui restiamo alternativi a Lega”

Di Redazione - Mag 24, 2018

"Naturalmente, come è stato specificato, il contratto di governo non si estende agli enti locali: il Movimento 5 Stelle, soprattutto al…