Si è svolta ieri mattina, venerdì 29 marzo,  a Napoli una manifestazione pubblica dei Gilet Bianchi, il movimento fondato dal Partito Pensionati d’Europa a difesa della dignità degli anziani e dei pensionati, delle famiglie, dei giovani e delle donne. “La salute è un nostro diritto, basta cure ad intermittenza!”: è questo lo slogan del flash mob  che ha portato i napoletani a protestare sotto la sede dell’Assessorato alla Sanità della Regione Campania (in via Santa Lucia, 51).

Il commissariamento della Sanità Campana non è servito a risolvere il problema dell’assistenza sanitaria per tutti i cittadini ed in particolare per gli anziani, i pensionati e le famiglie appartenenti alle fasce meno abbienti della popolazione campana – dichiara Fortunato Sommella, leader del Partito -. I centri convenzionati,  assicurano assistenza solo 8 mesi l’anno, a due mesi di assistenza ne segue uno senza.”. Tutte le amministrazioni che si sono avvicendate alla sanità negli ultimi anni hanno sempre pensato ai fatti che più evidentemente interessano ai nostri politici, quelli legati alle grandi spese, ergo la costruzione degli ospedali.  Poi, si parla tanto di prevenzione – continua Sommella -, ma come si può pensare di prevenire un male se non riusciamo prima a garantire in generale la sua cura?”.

 “Abbiamo incontrato stamane il dott. Molino dell’Ufficio di Presidenza della Regione Campania con cui ci siamo confrontati a tal proposito e a proposito del delicato tema della mobilità degli anziani in Campania, ai quali dovrebbe essere garantito il trasporto gratuito.  Si è preso in carico le questioni proponendoci un riaggiornamento alla settimana prossima“, conclude Fortunato Sommella.