Un laboratorio corale di teatro, in cui protagonisti saranno gli adolescenti e il cui spettacolo finale sarà rappresentato durante la Giornata del Gioco il prossimo 8 maggio 2019. E’ la nuova iniziativa messa in campo dall’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso il Laboratorio regionale Città dei Bambini e delle Bambine, finalizzato alla formazione e condivisione delle emozioni in gruppo. Da oggi e fino al 30 aprile sono aperte le iscrizioni per partecipare al laboratorio intensivo di 15 ore, che si svolgerà dal 5 all’8 maggio presso l’ex Fonderia Righetti di Villa Bruno, a cura  di Andrea Loreni, funambolo recordman specializzato in camminate a grandi altezze, formatore, e praticante la meditazione Zen, e Le Baccanti, duo di acrobate, artiste e formatrici.

Il laboratorio è gratuito ma è necessario iscriversi entro il 30 aprile, direttamente alla Segreteria del Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine in viale Regina dei Gigli, n 4 – 80046 San Giorgio a Cremano, oppure attraverso i seguenti contatti:  Tel. 0812565653 – email: info@cittabambini.it

Il corso è una delle novità del programma di eventi che rientrano nella XIV edizione del Giorno del Gioco,  dal titolo “Il GIOCO: la chiave del TEMPO” e rispetta la politica di attenzione, dialogo e ascolto dei più giovani che l’amministrazione Zinno mette in campo da tempo. Durante questo laboratorio i ragazzi avranno l’opportunità di imparare i movimenti del corpo, ascoltandolo e spogliandolo delle sue sovrastrutture, per relazionarsi con il contesto, l’energia degli altri partecipanti e con il palcoscenico in maniera sorprendente e nuova. Grazie a semplici esercizi, tratti dalla meditazione Zen e dal funambolismo,  i due esperti alleneranno la postura psico-fisica dei ragazzi, destrutturando le rigidità del corpo e della mente. Inoltre i partecipanti impareranno l’arte dell’improvvisazione e il teatro fisico, scoprendo linguaggi diversi di comunicare con l’altro e con il pubblico.

Alla fine della formazione di 3 giorni,  è prevista una rappresentazione aperta, dal titolo “Tempo in movimento Atto primo”, che verrà messo in scena  l’8 maggio, alle ore 18.00 nella Esedra di Villa Vannucchi, insieme ad una straordinaria performance di danza acrobatica aerea ad alta quota, a cura di Le Baccanti.

“I ragazzi hanno sempre maggiore bisogno di essere ascoltati e coinvolti – spiega il sindaco Giorgio Zinno – anche andando oltre gli schemi convenzionali. Per questo, nell’ambito della attività che attengono la Giornata del Gioco, intendiamo offrire un’opportunità di formazione gratuita che insegni loro a comunicare  e a relazionarsi con gli altri, abbattendo le frontiere della mente e del corpo. L’8 maggio – continua – sono certo che assisteremo ad uno spettacolo unico in cui le famiglie potranno verificare il lavoro svolto sui ragazzi e con i ragazzi in una location straordinaria come Villa Vannucchi”.