Un osservatorio permanente per la legalità a Torre del Greco, ok della giunta

102
  • Miramare
  • Lavela
  • tvcity promo
  • un click per il sarno
  • Santa Maria la bruna
  • Faiella
  • serigraph

Istituire un osservatorio permanente per la legalità. Arriva l’ok della giunta Palomba che ha approvato anche il regolamento per il funzionamento dell’organismo che avrà funzioni consultive, propositive, di ricerca. La proposta ora dovrà passare al vaglio del consiglio comunale.

Una decisione maturata dall’esecutivo cittadino anche a seguito “degli atti intimidatori nel territorio del comune di Torre del Greco” e degli “altri pesanti accadimenti nella vita amministrativa-gestionale dell’Ente”.

Vicende – si legge nell’atto – “che impongono un opportuno intervento al fine di diffondere una cultura della legalità con manifestazioni, eventi, convegni e ogni altro mezzo idoneo a rappresentare la vicinanza delle istituzioni agli operatori commerciali e alla cittadinanza intera”.

A fine marzo – dopo l’attentato al pub di corso Garibaldi, i rappresentanti di commercianti e imprenditori avevano incontrato a Palazzo Baronale il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, chiedendo un tavolo permanente per la legalità e il monitoraggio delle attività a sostegno dello sviluppo economico della città e la riqualificazione di quartieri oggi degradati e di nuovo a forte rischio criminalità. Tra gli obiettivi dell’osservatorio ci saranno “l’analisi dei fenomeni illegali, l’individuazione dei settori di attività presenti sul territorio a maggior rischio di infiltrazioni criminali, la promozione di una diretta collaborazione tra l’amministrazione comunale, le forze dell’ordine e i cittadini”.

In base al regolamento passato in giunta, l’osservatorio sarà nominato dal sindaco e presieduto da una “personalità di assoluto e riconosciuto valore nel campo”.

Tra i componenti  – oltre all’assessore alle Attività Produttive e a due consiglieri di maggioranza e uno d’opposizione – anche esponenti di polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia municipale, dirigenti scolastici, rappresentanti delle organizzazioni di categoria dei commercianti, un rappresentante del clero.

A Torre del Greco arriva l’osservatorio per la legalità: la soddisfazione di Palomba e Ottaviano