Venerdì si festeggia la giornata internazionale della donna. Sono numerose le iniziative in preparazione nell’area vesuviana.

Ricordiamone alcune in un elenco parziale che sicuramente arricchiremo nei prossimi giorni.

Partiamo da Torre del Greco dove l’associazione “Oltre al cuore” in collaborazione con il comune organizza visite mediche gratuite nell’ex palestra Gil venerdì’ 8 marzo e martedì 19 marzo
L’appuntamento è a via Vittorio Veneto dalle 15.00 alle 19.00.

Sempre venerdì nella città del corallo verrà presentato all’hotel Marad a partire dalle 19 il progetto “La valigia Salvamamme”: una buona prassi contro la violenza di genere, un aiuto concreto per mamme e bambini che scappano da violenza e maltrattamenti lanciata da Inner Wheel e Rotary.
Al liceo classico De Bottis in aula magna dalle 9.45 alle 11.45 “Il Museo delle donne, percorsi guidati attraverso la creatività femminile” a cura delle classi IV L, V L e N e “Gli stereotipi di genere, dalle Muse al mouse” a cura delle classi II, III e V A.
A Torre Annunziata si svolgerà invece l’iniziativa “Smettete di farci la festa”, organizzata dal comune di Torre Annunziata e dall’Ambito Sociale N30 in collaborazione con diverse associazioni e che coinvolgerà le scuole del territorio. Alle 9 da via Simonetti partirà un corteo di sensibilizzazione seguito poi da un momento di riflessione a Palazzo Criscuolo.
A Castellammare la scrittrice esordiente Valeria Cimmino presenterà al Mondadori Bookstore di via Santa Maria dell’Orto il suo libro “Gemma – Storie di piccole e grandi donne”. Violante, Paolina, Adelaide, Sarah e la stessa Valeria sono solo alcune delle donne che tra atmosfere oniriche, gesti quotidiani ed eventi inaspettati popolano le pagine di questo libro singolare. Donne alle prese con gioie e dolori.Tutte diverse tra loro.
Per chi volesse trascorrere l’8 marzo tra arte, cultura e archeologia ricordiamo infine che il ministero dei Beni e delle Attività Culturali ha indetto la Settimana dei Musei, da oggi 5 marzo e fino al 10 marzo ingresso gratuito in tutti i musei statali. Anche la Regione Campania ha aderito. Tra i siti visitabili gratuitamente anche gli scavi di Ercolano, il Museo e il Real Bosco di Capodimonte, la Certosa di San Martino a Napoli.