Avviata l’agenda istituzionale del sindaco Giovanni Palomba. Secondo la tabella di marcia, dopo una visita di prima mattina agli uffici di Palazzo La Salle, il primo cittadino si è diretto per un breve passaggio all’Ente di largo plebiscito e poi, di lì, subito dal parroco don Giosuè nella Basilica di Santa Croce, dove si è tenuta la prima riunione organizzativa in vista degli eventi di ottobre e non solo. Un vero e proprio summit, alla presenza di dirigenti e tecnici comunali, del sindaco, delle forze dell’ordine e dei referenti del comitato per la santificazione di Vincenzo Romano. All’ordine del giorno diversi argomenti, ma una particolare priorità su tutti: la sicurezza e l’efficienza dei momenti che di qui a pochi mesi, dovrà vivere la città. Si parte così con il pellegrinaggio a Napoli, dove sarà portata la statua del beato prima della canonizzazione, e poi a Roma il 14 ottobre; poi l’evento legato al giorno della festa di San vincenzo Romano, il 29 Novembre ed infine a chiudere il grande anno la solenne processione dell’Immacolata il prossimo 8 dicembre. Un momento particolarmente importante che investe in toto la quarta città della Campania e sul quale l’amministrazione ha rivolto, sin da ora, le sue attenzioni, così come dichiarato da Giovanni Palomba ai nostri microfoni.