Verso le festività pasquali, la richiesta dell’Ente Parco ai sindaci: “Potenziare i controlli e la vigilanza”

30
  • tvcity promo
  • bcp
  • un click per il sarno
  • Lavela
  • Faiella
  • serigraph
  • Santa Maria la bruna
  • Miramare

Potenziamento delle attività di vigilanza e controllo nel territorio del Parco del Vesuvio nel periodo delle festività pasquali. La richiesta è partita dal presidente dell’Ente Parco Agostino Casillo che ha inviato una comunicazione a tutti i sindaci della Comunità del Parco.

“Con l’approssimarsi delle feste pasquali ho inviato questa nota a tutte le istituzioni competenti per chiedere una maggiore attività di sorveglianza e controllo sulle aree più sensibili, soprattutto nella giornata di lunedì 22 aprile in occasione della tradizionale gita fuori porta”, ha spiegato Casillo.

Dall’Ente Parco l’esplicita richiesta di disporre un potenziamento delle attività di vigilanza dei rispettivi territori al fine di “scongiurare fenomeni di degrado quali abbandono di rifiuti, accensione di fuochi, danneggiamenti al patrimonio naturalistico e atti vandalici”. Insomma si tratta di far rispettare i divieti in area Parco in merito all’abbandono dei rifiuti e all’accensione di fuochi per barbecue.  

Ovviamente l’appello va a tutti coloro che sceglieranno il nostro territorio per trascorrere le vacanze pasquali, di rispettare l’ambiente e le regole della nostra area protetta. Si può fruire del Parco in serenità ed allegria ma senza sporcare e arrecare danno all’ambiente”, l’appello partito dal presidente che nella nota ha evidenziato come “una maggiore presenza di forze nei giorni pasquali avrebbe non soltanto un valore di deterrenza ma anche di sensibilizzazione alla popolazione”.