“Stamattina ho voluto toccare con mano lo stato dei lavori di messa in sicurezza della strada che conduce al Gran Cono. Ho così potuto costatare l’imponente lavoro che stanno svolgendo gli operai forestali del Reparto Biodiversità dei Carabinieri all’opera, ininterrottamente, da circa tre settimane per permettere agli escursionisti di frequentare il secondo sito più visitato della Campania, in piena sicurezza”.
Ha così dichiarato la consigliera Regionale del Partito Democratico Loredana Raia che questa mattina ha effettuato un sopralluogo assieme alle forze dell’ordine e alle guide turistiche che lavorano sul Vesuvio, dopo la chiusura della strada d’accesso dal comune di Ercolano.
“Sono stati tagliati centinaia di alberi, quasi tutti ridotti ad arbusti rinsecchiti dal vasto incendio che ha ferito gravemente il Parco a luglio del 2017. Dopo alcuni giorni di pioggia copiosa, si è verificata la frana del 23 novembre scorso, che ha fatto decidere l’inibizione della strada ed i lavori urgenti di queste settimane. Degli alberi tagliati, solo quelli necessari a garantire la sicurezza del percorso escursionistico saranno rimossi, ha chiarito la Raia.
 “La sicurezza per gli escursionisti, i turisti e le guide che tutti i giorni lavorano nel secondo sito campano più visitato deve essere la priorità, per questo sto molto apprezzando il massimo impegno che i carabinieri forestali, guidati dal colonnello Capasso, stanno mettendo in campo per permette la riapertura delle strade d’accesso al Gran Cono nel più breve tempo possibile”, ha spiegato la consigliera .
“Ci siamo dati appuntamento con le forze dell’ordine per venerdì prossimo. Ci auguriamo che per quella data saremo in grado di capire se il Vesuvio  potrà riaprire i battenti. Per gli operatori turistici e gli esercenti della zona, che stanno soffrendo non poco per questo necessario stop forzato e per tutti i turisti, sarebbe davvero un bel regalo di Natale”, ha concluso l’esponente Pd.