Avviso Pubblico per l’affidamento di Villa Cesarano. L’immobile di Traversa Andolfi è stato confiscato alla criminalità organizzata e trasferito, nel 2011, dall’Agenzia del Demanio al patrimonio indisponibile del comune di Torre Annunziata.

Il Bando è finalizzato all’individuazione di enti no profit a cui concedere il bene, a titolo gratuito, con un atto di concessione amministrativa in conformità a quanto previsto dal regolamento comunale.

Possono avanzare richiesta di concessione i seguenti soggetti: comunità; enti; associazioni culturali e di volontariato; comunità terapeutiche; centri di recupero, cura e riabilitazione di persone tossicodipendenti. Il progetto relativo alla ristrutturazione e all’utilizzo del bene confiscato, dovrà essere redatto e sottoscritto da un tecnico specializzato, con allegata relazione descrittiva delle attività che si intendono realizzare. La documentazione completa dovrà essere inviata mezzo raccomandata del servizio postale o recapitata a mano presso l’Ufficio Protocollo Generale del Comune al corso Vittorio Emanuele III, 293 entro e non oltre le ore 12 di giovedì 2 maggio, pena l’esclusione dalla selezione.

«Ad una prima stesura del bando – afferma l’assessore al Patrimonio, Emanuela Cirillo – aveva già risposto positivamente un’associazione, ma la commissione esaminatrice ha ritenuto non avesse i requisiti necessari. Abbiamo deciso di riproporre l’Avviso Pubblico, perché riteniamo che Villa Cesarano sia patrimonio della città e non può essere lasciato a se stesso».

Per ulteriori chiarimenti, i soggetti interessati potranno consultare l’Avviso Pubblico e scaricare la modulistica dal portale istituzionale www.comune.torreannunziata.na.it, rivolgersi all’Ufficio Patrimonio al numero 081.535.83.43 o inviare un messaggio di posta elettronica all’indirizzo patrimonio@comune.torreannunziata.na.it.