Leopardi,_Giacomo_(1798-1837)_-_ritr._A_Ferrazzi,_Recanati,_casa_LeopardiDomenica 17 gennaio, alle ore 18, presso la splendida cornice di Villa Macrina, si svolgerà la quinta edizione del Premio “Giacomo Leopardi”, promosso dalla Pro Loco di Torre del Greco. Il comitato organizzativo – composto da personalità del campo artistico e sociale torrese – consegnerà il prestigioso riconoscimento al giornalista Ermanno Corsi, all’attore Peppe Barra, al Teatro San Carlo di Napoli e alla Fondazione Ville Vesuviane.  L’evento del 17 gennaio rientra nell’ambito della kermesse “Il Riscatto Baronale – La Festa”, che prevede, tra l’altro, la realizzazione di interventi per il restauro dell’androne, dell’esedra, del portone ligneo e della fontana di Villa Macrina, la promozione di eventi per la valorizzazione di siti di importanza storica come la stessa Villa Macrina, Villa delle Ginestre, il Palazzo Baronale e Piazza Santa Croce. Il tutto in un più ampio programma di rilancio turistico, civile e culturale della città. In questa edizione del Premio “Giacomo Leopardi” verranno consegnate anche “Menzioni Speciali” a personalità e istituzioni del campo culturale che si sono particolarmente distinte per la loro attività e il loro legame storico, culturale e sociale con il territorio campano. Verranno inoltre premiati i primi tre studenti delle scuole superiori cittadine che hanno partecipato al concorso per il miglior saggio sul tema “Leopardi e il rapporto con Torre del Greco nei suoi anni di permanenza presso la storica Villa delle Ginestre”, dove – come è noto – il poeta recanatese trovò l’ispirazione per due delle sue liriche più famose, “La Ginestra” e “Il Tramonto della Luna”.