All’Amerigo Liguori di Torre del Greco, l’anticipo della 23° giornata di campionato contro il Pimonte 1970 termina sul sorprendente punteggio di 10-0.

Gara senza storia quella giocatasi sabato pomeriggio.

Contro il fanalino di coda del Girone B del Campionato Promozione, mister Ciro Manzo sceglie un undici titolare molto giovane, guidato dall’esperienza di bomber Vincenzo La Pietra.

La gara si mette subito in discesa per la Torrese, che dinanzi a sè lotta con un avversario tutt’altro che irresistibile, il quale al termine della prima frazione di gioco capitola già sotto il punteggio tennistico di 6-0.
La gara si sblocca dopo pochi minuti con la rete di Tammaro, la prima delle tre siglate in giornata dall’attaccante torrese. A ruota vanno in gol anche La Pietra (per due volte), Borrelli (tripletta anche per lui), Ferri e Garofalo su rigore.

Ampio il turn over organizzato nella ripresa da mister Manzo, che lascia spazio e minuti di gioco ad elementi della rosa che hanno avuto poca visibilità fino a questo punto della stagione.

Al triplice fischio un Pimonte frastornato saluta l’Amerigo Liguori con un pesantissimo 10-0.

“In campo c’era una differenza enorme di tasso tecnico– commenta Vincenzo La Pietra – e dopo il primo tempo eravamo già sul 6-0. Voglio fare i complimenti al mister per come ha gestito il gruppo, e ai nostri under che stanno crescendo bene e sono una certezza sia per il presente che per il futuro.”

“Abbiamo dominato la gara dal primo all’ultimo minuto – racconta Armando Garofalo – senza trovare difficotà, con la giusta concentrazione. Siamo entrati in campo per vincerla, senza sottovalutare l’avversario. Serve la stessa concentrazione ogni domenica per raggiungere il miglior obiettivo possibile.”

“E’ stata una partita a senso unico – commenta Mario Tammaro – ma a noi va il merito di averla affrontata con il piglio giusto. Siamo riusciti a sbloccarla subito, ed è stato un bene. Sono molto contento per i miei compagni e per il mister. Ora iniziamo a pensare alla prossima in trasferta a Scampia, dove dobbiamo conquistare altri tre punti.”