Avrebbe rivelato ad altri indagati l’avvio dell’inchiesta della procura di Torre Annunziata. Questa l’ipotesi di cui sarà chiamato a rispondere il consigliere-poliziotto Ciro Piccirillo.

Nella giornata di ieri sono stati notificati altri tre avvisi di proroga delle indagini a tre indagati. Si allarga quindi l’inchiesta per voto di scambio nell’ambito delle ultime elezioni amministrative a Torre del Greco. Oltre a Piccirillo, anche a Salvatore Gargiulo e Pietro Di Cristo.

Il consigliere Picirillo è indagato per favoreggiamento e rivelazione di segreto d’ufficio.

Tra politici ed ex netturbini sono 16 le persone iscritte nel registro degli indagati.