Voto di scambio, il gruppo L’aria s’adda cagnà: “Ridare dignità a Torre del Greco”

508

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del gruppo L’aria s’adda cagnà:

” Avevamo ragione noi! Avevano ragione tutti quelli che il 22 giugno sono scesi in piazza mobilitati dalla voglia di cambiare l’aria in città.
L’aria s’adda cagnà perché è diventata irrespirabile. 


È un’aria in cui il disagio  e le difficoltà soffocano ampie fasce della popolazione.È un’aria in cui soffocano i sogni dei giovani torresi. Un’aria che ha la stessa puzza dei rifiuti che questa amministrazione aveva promesso di togliere dalle strade.
Avevamo denunciato giá tutto con una manifestazione tra il primo e il secondo turno elettorale, oggi 14 persone sotto misure cautelari e una città ridotta a discarica. Voti in cambio di promesse di lavoro, di scorte alimentari o di pochi euro. Chi siede ancora in poltrona continua a dire di non avere responsabilità e allora ci chiediamo se non è il momento che questa amministrazione accetti l’inadeguatezza del suo operato. Chi se non il Sindaco eletto da questa vergognosa tornata elettorale deve rispondere politicamente di questo sfascio totale? Questo consiglio comunale è indegno di rappresentare la nostra città, e dopo la recente cronaca giudiziara, la cosa più dignitosa che può fare è tornarsene a casa.


Avvertiamo il bisogno di una grande mobilitazione per ridare dignità e respiro a Torre del Greco, e quindi ci auspichiamo incontri, dibattiti e manifestazioni che vedano coinvolti tutti i cittadini onesti.  Lanceremo di nuovo il messaggio che abbiamo urlato con forza e fermezza il giugno scorso:L’ aria s’adda cagnà”.