Giornata della Memoria – messaggio del Sindaco di Torre del Greco

31
giornata della memoria

Ricordare per non dimenticare.

Ricordare per riscattare la dignità umana lesa, offesa e profanata in quella oscura pagina di morte che rappresenta la il dossier più inquietante del ventesimo secolo: il ricordo delle vittime della Shoà e dello sterminio nazista deve significare un imperativo categorico per le civiltà del nuovo millennio ad abbandonare ogni logica bellica e di sopraffazione reciproca.

La Giornata della memoria, nella quale siamo chiamati a celebrare il sacrificio delle persecuzioni del popolo ebraico  e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti, auspico, possa essere soprattutto per i nostri giovani opportunità ed occasione di riflessione profonda sulla reale necessità di costruire nuove società  fondate sugli ideali della Pace e sui valori della Giustizia sociale.

Non più edifici di violenza e di morte, ma costruzioni di civiltà e di progresso collettivo le cui fondamenta siano il rispetto della persona umana e l’uguaglianza dei suoi diritti  e della sua dignità. Ricordare per non dimenticare: perché il sacrificio di oltre sei milioni e mezzo di uomini, donne e bambini – sacrificati alla follia umana – non diventi solo una data da commemorare, bensì, il seme di una nuova umanità consapevole e responsabile”.

Con queste parole il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, nel Giorno del ricordo dell’eccidio nazista. 

In occasione, inoltre, della “Giornata della Memoria”, l’Amministrazione comunale ha predisposto anche, a far data da ieri, l’illuminazione notturna dello storico colonnato di Palazzo Baronale, con il colore rosso, per ricordare la grande strage umana e gli orrori della follia nazista.