Vesuvio
  • tvcity promo
  • Miramare
  • Faiella
  • un click per il sarno
  • Lavela
  • Santa Maria la bruna
  • serigraph
Dopo i nuovi incendi delle ultime settimane che hanno colpito la zona di Via Ruggiero/Via Lamaria/ Via Monticelli. Ieri, un nuovo intervento da parte dei vigili del fuoco che hanno provveduto a spegnere immediatamente le fiamme.
Un altro weekend difficile per il Vesuvio e per le associazioni che sono sempre in prima linea per la salvaguardia del territorio.
L’Associazione Primaurora scrive: “Intervenuti sul fronte vigili del fuoco, SMA Campania e Protezione Civile anche in considerazione della situazione di pericolo per abitazioni e persone.
Siamo stati anche in stretto contatto con il Comune di Torre del Greco per il coordinamento delle operazioni , per l’individuazione delle zone e per la richiesta urgente dei mezzi aerei.
Intervenuto anche un elicottero con benna che ha provveduto ad arginare le fiamme nei punti critici e poi ha proseguito con lanci di bonifica. L’estensione del fronte è stata limitata ma l’intensità notevole. Tecnicamente parlando gli incendi in realtà sono stati due : uno principale ed uno secondario . Infatti è’ andato in fiamme anche un fondo agricolo distante diversi metri dal possibile punto di innesco e dall’incendio principale. L’incendio secondario , con molta probabilità, vista l’ assenza di continuità con l’incendio principale , si è generato per spotting. Questo fenomeno, molto pericoloso, dal nome anglosassone consiste nel lancio di materiale incandescente proveniente dall’incendio principale , faville trasportate in alto dalla colonna convettiva di aria calda che poi ricadendo anche a lunghe distanze innescano uno o più incendi secondari. Abbiamo operato principalmente su questo secondo focolaio , arginato senza l’utilizzo di null’altro che attrezzi manuali poiché si è sempre detto che una bella zappata, con la creazione di una linea tagliafuoco, dove possibile, risolve tutti i problemi.
Avevamo effettuato il nostro giro di ronda alle 13.00 senza notare niente di strano , l’incendio è stato appiccato( volontariamente o involontariamente) intorno alle 14.00. Occhi aperti sul territorio e segnalate sempre qualsiasi movimento sospetto , azione illegale o principi di focolaio. Ci teniamo a sottolineare che ci sono stati dei tentativi di speculazione politica sull’incendio , cosa alla quale siamo abituati. Abbiamo ritenuto opportuno contattare sia la testata giornalistica sia gli autori politici del comunicato stampa riguardo le fiamme e l’ attività di noi volontari che ricordiamo non abbiamo nessun interesse di tipo politico e se agiamo lo facciamo solo ed esclusivamente per amore della nostra Terra.”