TG 26-02-2020 TVCITY

109

L’Asl Na3 Sud:

“Attenzione massima

ma nessun allarme”

Coronavirus, parla il direttore sanitario dell’Asl Napoli 3 Sud: “Situazione gestibile”. I consigli per la popolazione 

 

Coronavirus,

oggi tutti i sindaci

in Regione

Oggi la Regione Campania ha convocato tutti i sindaci del territorio per condividere le linee guida nazionali

 

Torre del Greco,

da oggi in azione

l’esercito

Rifiuti, partiranno da oggi i pattugliamenti di esercito e carabinieri forestali contro gli sversamenti illeciti

 

In apertura la situazione legata alla diffusione del coronavirus. Parla il direttore sanitario aziendale Asl Napoli 3 Sud: “Nessun allarme, situazione gestibile. Investiamo sulla prevenzione”. Ascoltiamo l’intervista

Coronavirus, Protezione Civile Nazionale e Ministero della Salute hanno dato una serie di indicazioni anche per le regioni in cui al momento non si sono registrati casi. Come la Campania. Oggi In Regione summit con tutti i sindaci per la condivisione delle linee guida

E vediamo il bilancio aggiornato dei casi di contagio nel nostro Paese. I contagiati in Italia sono oltre 370, 12 le persone morte. La Lombardia è la regione più colpita, seguita da Veneto e Emilia Romagna. Casi anche in Piemonte, Lazio, Sicilia, Toscana, Liguria e Alto Adige. 

Ma sono tanti i sindaci dei comuni del napoletano che hanno deciso di chiudere le scuole per avviare una sanificazione degli ambienti in via precauzionale. Intanto la conferenza dei sindaci dell’Asl Na3 Sud è stata rinviata a causa della concomitanza con la convocazione in Regione

Sos rifiuti a Torre del Greco. A partire da oggi attivi i pattugliamenti di esercito, forestali e polizia municipale contro gli sversamenti illeciti

E’ stata aperta un’inchiesta sulla morte della 32enne di Torre Annunziata morta subito dopo aver dato alla luce una bimba alla clinica Maria Rosaria di Pompei.

La donna – Alessandra Maronelli, già madre di due bimbi – era stata sottoposta al cesareo. Sul posto sono arrivati ieri mattina polizia, carabinieri e il magistrato di turno che hanno avviato le indagini. Tra le prime ipotesi, c’è quella di un’embolia.

Al quinto mese di gravidanza, era segregata in casa con la figlia di un anno. La storia arriva dal napoletano, i carabinieri hanno arrestato il compagno della donna. Vediamo le immagini

Carabinieri denunciano bracconiere e liberano le prede nel nolano. Nel servizio le immagini dell’operazione