Tre gli emendamenti presentati in legge di bilancio dal senatore del M5s Orfeo Mazzella ” in difesa dei più deboli e dei poveri – dichiara. Il primo- all’art. 97,  mira ad incrementare di due milioni il fondo di solidarietà per le persone affette da malattie rare istituito con la legge n 175/2021con una dotazione pari a 1 milione di euro l’anno dal 2022 e destinato al finanziamento delle misure per il sostegno del lavoro di cura e assistenza delle persone affette da malattie rare con una percentuale di invalidità pari al 100 per cento. Il secondo, all’ art. 141, si pone l’obiettivo di riaprire i termini per la presentazione delle richieste di finanziamento del Pnrr a condizione che le stesse siano inserite nel ‘ piano di priorità degli interventi ‘ e che lo stesso abbia avuto parere favorevole da parte della commissione istituita presso la Prefettura.
Commissione straordinaria composta di tre membri scelti tra funzionari dello stato e tra magistrati. Il terzo emendamento all’art. 17, si pone come obiettivo di ridurre l’aliquota Iva di latti artificiali, in polvere o liquido di tipo 0, di tipo 1 e di tipo 2 per i neonati , gli alimenti di cui al dpr n 128 del 7/4/1999 , i prodotti di puericultura leggera e pesante, cioè tutti quegli oggetti più piccoli che solitamente i bimbi mettono in bocca quali posate biberon e piattini . La puericultura pesante racchiude tutti i prodotti relativi al trasporto oppure al riposo del bimbo , lettini, culle, seggiolini e carrozzine. Tre emendamenti che – come gli altri presentati dal Movimento 5 stelle, sono in difesa delle categorie maggiormente lasciate sole, per noi una priorità- conclude Mazzella.
Articolo precedenteSanità. Dialisi peritoneale, l’Asl Napoli 3 Sud attiva l’agenda Cup
Articolo successivoM5S, Ciampi: Ischia, la giunta scarica le responsabilità su amministrazioni