rsa madonna dell'arco

Alla RSA Convento Madonna dell’Arco arrivano i primi risultati dell’intenso lavoro svolto negli ultimi 20 giorni, per 4 dei 6 operatori positivi presenti nella struttura è arrivato la risposta del doppio tampone negativo e nel giorno del lunedì dell”Angelo il dottore Coppola, responsabile emergenza covid per le rsa Asl Napoli 3 Sud ha emesso ordinanza di fine quarantena ed i quattro potranno riabbracciare i loro cari. Inoltre sin da domani si sono detti pronti a ricominciare il loro turno di lavoro all’interno della struttura.

Grande soddisfazione ha espresso la direzione strategica dell ASL Napoli 3 sud, il direttore generale ingegnere Gennaro Sosto insieme al direttore sanitario aziendale Gaetano D”Onofrio e al direttore amministrativo Giuseppe Esposito si sono detti soddisfatti per i risultati fin qui raggiunti e fiduciosi di un ulteriore miglioramento nel medio termine della situazione, apparsa grave fin dall’inizio. Anche il priore del Convento Padre Alessio ha accolto la notizia con enorme gioia e soddisfazione per l’impegno e lo spirito di abnegazione anche dei collaboratori della RSA Madonna dell’Arco.

Inoltre, secondo quanto riporta l’agenzia ANSA, molti fujienti hanno scelto di esporre ai balconi stendardi, maglie e fasce indossate solitamente per il pellegrinaggio. L’appuntamento è rimandato al prossimo anno. “Questo sarà un pellegrinaggio dell’anima – ha detto il priore – perché il cuore di tutti noi, di tutti quelli che affollano questo santuario nel giorno di festa dedicato alla Madonna dell’Arco, è qui su questo altare. Vivremo questo momento di preghiera insieme, con l’animo qui, come ogni anno avviene quando venite personalmente a portare la vostra preghiera. Oggi sarà comunque una festa, perché insieme ognuno sarà capace di portare anche il peso dell’altro davanti a Maria, sotto il cui arco potente viviamo questa esperienza nuova e profonda che sicuramente cambierà le nostre vite e ci insegnerà ad essere figli devoti”.