Le poste offrono un servizio essenziale e la chiusura di un ufficio colpisce, come prevedibile, le fasce più deboli della popolazione.

“La chiusura dell’Ufficio Postale di Santa Maria La Bruna è un gravissimo danno per un quartiere, purtroppo, sempre più relegato ai margini della vita cittadina. Queste situazioni comprovano che determinati servizi debbano essere necessariamente pubblici, considerato che il privato persegue prioritariamente l’interesse rispetto all’utilità sociale”. -stigmatizza il portavoce del M5S di Torre del Greco, Vincenzo Salerno- “Indiscrezioni dell’ultima ora raccontano di un’ipotesi di chiusura pomeridiana dell’Ufficio di via Mons. Felice Romano, che si aggiunge a quella già in vigore di via Nazionale. Varrebbe a dire che l’unico ufficio postale aperto anche di pomeriggio è quello centrale di Vittorio Veneto, con tutte le conseguenze del caso in termini di ricaduta sul tessuto sociale cittadino. Ci chiediamo se Poste Italiane ha avuto confronti con le Istituzioni ed in tal caso come sia possibile che il Sindaco non abbia rivendicato, in rappresentanza del bene comune, la tutela ed il rispetto del territorio torrese. ” La portavoce Santa Borriello spiega che “Il Movimento 5 stelle, qualora non dovessero esserci evoluzioni positive in merito, attiverà una petizione popolare”.