Castellammare, polemiche su erbacce e pulizia delle scuola. Il sindaco: “Stiamo uscendo dall’emergenza”

19
  • Faiella
  • un click per il sarno
  • tvcity promo
  • Lavela
  • Miramare
  • serigraph
  • Santa Maria la bruna

 

A Castellammare l’avvio dell’anno scolastico è stato segnato dal tour dell’amministrazione comunale delle scuole del territorio.

“In noi troverete sempre un punto di riferimento”, le parole del primo cittadino ai rappresentanti del mondo della scuola. 

Tuttavia nelle ore successive non sono mancate le polemiche sui social a causa delle condizioni di alcune aree adiacenti gli istituti scolastici cittadini tra erbacce, alberi non potati e rifiuti.

In un video il consigliere regionale del M5S Luigi Cirillo e il consigliere comunale Francesco Nappi hanno mostrato la presenza di scarti di lavorazione nella piazzetta del rione Cmi nei pressi del quinto circolo didattico. Il consigliere Tonino Scala ha invece denunciato la presenza di erbacce al terzo circolo didattico al primo e secondo giorno di scuola, segnalando i rischi per l’utenza.  “Sindaco, fino a quando non saremo in grado di garantire i servizi minimi essenziali, l’ordinario, il vivere quotidiano, non faremo mai quel miglioramento che tutti, dico tutti, pensiamo che questo territorio meriti”, l’appello dell’esponente della sinistra cittadina. 

In risposta alle polemiche, il primo cittadino ha pubblicato un video in cui mostra le operazioni di manutenzione e scerbatura in atto – ha scritto – da settimane negli istituti scolastici e in tutta la città. “Finalmente la città sta uscendo dall’emergenza”, ha sottolineato Gaetano Cimmino, “continueremo a lavorare a testa bassa”.

Tuttavia sono ancora molte le zone di Castellammare in sofferenza sotto il profilo della vivibilità, soprattutto in periferia dove si spera – a questo punto – che gli addetti alle operazioni di pulizia e scerbatura si mettano presto all’opera.