Conferimento rifiuti nei condomini, i dettagli dell’ordinanza – VIDEO

314

La dott.ssa Claudia Sacco ai microfoni di TVCITY interviene per quanto concerne la nuova ordinanza per il conferimento rifiuti nei condomini.

Nello specifico, tra gli altri provvedimenti – si legge nel disposto dell’atto amministrativo – al momento della consegna dei nuovi contenitori, appositamente muniti di QR code, i rappresentanti dei condomìni provvederanno a redigere apposito verbale di presa in carico per la custodia dei carrellati.

È, infatti, a cura del Condominio esporli nei giorni e negli orari stabiliti per le varie zone di raccolta e secondo il calendario di conferimento dei rifiuti, mentre, dopo lo svuotamento – gli stessi – dovranno essere riportati dall’utenza, all’interno del confine di proprietà; una disposizione che può essere derogata soltanto nel caso in cui i contenitori sono allocati in un’area privata di pertinenza condominiale, dotata di ingresso costantemente aperto, oppure nel caso in cui il gestore del servizio possa accedere con i propri mezzi in aree private per prelevare e svuotare i bidoni.

Previamente alla consegna dei carrellati, inoltre, sarà effettuato un sopralluogo tecnico tra gli amministratori di condominio, il personale della ditta affidataria del servizio ed il personale del Comune, sia per delimitare l’area di suolo pubblico su cui dovranno essere posizionati, nelle ore di conferimento dei rifiuti, sia per trovare soluzioni alternative nel caso in cui non fosse possibile provvedere al ricovero degli stessi contenitori che, di fatto, sono concessi alle unità immobiliari in comodato d’uso – nonché – ad uso esclusivamente privato.