portici contagi

“La ASL ci comunica un aggiornamento dei flussi informativi.
Dal giorno 26 ottobre al giorno 1 novembre compreso sono stati effettuati complessivamente ulteriori 1625 tamponi a Cittadini residenti a Portici.

Le persone che al 1 Novembre risultano contagiate sono 431 di cui 4 ospedalizzate, mentre 427 sono in isolamento domiciliare prevalentemente con sintomi lievi.

Da una verifica effettuata comparando gli esiti dei tamponi tra i tempi “d’entrata” tra i CONTAGIATI e i tempi “d’uscita” con il Tampone di GUARIGIONE abbiamo rilevato un tempo medio di guarigione pari a 15 giorni dall’esito del tampone positivo.
Tempo medio significa che ci sono persone che guariscono in 10 giorni ed altre che guariscono in18/20 giorni.

Per esperienza personale consiglio a tutti i contagiati ed ai loro familiari di avere innanzitutto grande pazienza senza l’ansia da guarigione, grande disciplina nel seguire le terapie indicate dai rispettivi Medici di Famiglia o dei Pediatri di Libera Scelta a cui esprimo un senso di gratitudine per l’impegno la dedizione e la professionalita’ con cui stanno curando i propri pazienti.

Il numero totale di tamponi effettuati al 1 novembre a Cittadini residenti a Portici è enorme, circa 8925 tra laboratori pubblici e privati.
Per poter rilevare dati epidemiologici significativi bisogna tenere conto della percentuale dei positivi sul numero dei tamponi effettuati che nella nostra Citta’ è un numero altissimo se si pensa che le sole Scuole hanno effettuato circa 1500 tamponi.
Al 1 Novembre la percentuale dei contagiati sul territorio rispetto al numero di tamponi è del 4,8%.

Ovviamente la alta densità demografica ed il numero di positivi rappresentano una situazione di difficoltà simile a tantissime altre realtà’ locali, ma appaiono del tutto destituite di fondamento notizie apparse sui social o su qualche giornale che preannunciano zone rosse nel territorio provinciale di Napoli o nella Citta’ di Portici.
Occorre senso di responsabilita’ ed attenzione massima da parte di tutti, occorre vicinanza e solidarietà alle attività economiche in grave sofferenza, assistenza e terapie alle persone contagiate, in tal senso abbiamo inteso supportare l’UOPC della ASL NAPOLI 3 SUD per velocizzare l’inserimento delle prenotazioni tamponi sulla piattaforma presso il DRIVE IN DEL DISTRETTO SANITARIO DELLA ASL e, solo in casi di conclamata e verificata esigenza, con i tamponi a domicilio che, purtroppo, non riescono a produrre quantita’ tali da azzerare le prenotazioni giornaliere che, pertanto, restano arretrate allungando i tempi di attesa.”