• Faiella
  • Miramare
  • Santa Maria la bruna
  • serigraph
  • un click per il sarno
  • Lavela
  • tvcity promo

Coronavirus, la consigliera comunale Romina Stilo – capogruppo di Azione Torre – ha chiesto all’amministrazione l’attivazione di un piano di attività straordinaria di pulizia degli uffici comunali.

“Mi preme sottoporre alla Vs attenzione le condizioni attuali degli uffici comunali
da sempre sporchi e mal allocati nelle risorse. Viviamo una emergenza importante per la nostra città che va affrontata nel migliore dei modi e con tutte le energie da poter mettere in campo e se, leggo della predisposizione di un numero verde per segnalare eventuali cittadini che provengono dal nord e che condivido in pieno, mi aspetto però che siano state già prontamente avviate TUTTE le misure a salvaguardia dei dipendenti comunali e dei cittadini.
Siamo lo specchio della città e ne deve regnare la regola del buon esempio. L’ordinanza della giunta regionale della Campania n. 8 dell’8/03/2020 è esplicita a riguardo e fa espresso riferimento alla chiusura di piscine, palestre, centri benessere, impone le distanze minime di 1 mt tra più soggetti nei medesimi locali, e rappresenta regole basilari per evitare contagio e diffusione del virus (mascherine con filtri, sanificazione locali, distribuzione ampia di risorse umane, chiusura uffici, utilizzo di guanti etc).
Ebbene, oggi di tutto quanto rappresentato in decreto ministeriale del 04/08/2020 e dell’ordinanza giunta regionale della Campania dell’08/03/2020 è doveroso capire quanto è stato concretizzato e quanto scrupolosamente si sta realizzando a protezione dei nostri cittadini siano essi dipendenti comunali o no e che strumenti di vigilanza e controllo sono stati avviati.
Qualche amministratore, sicuramente avrà notato che ai Mulini Marzoli gli uffici sono intasati di risorse umane, sprovviste di alcuna protezione, e che sono i primi soggetti esposti per il ricevimento di molteplici cittadini; a Palazzo Baronale le commissioni continuano ad andare avanti non si sa a che titolo e in condizioni di super vicinanza gli uni con gli altri; a La Salle, gli uffici continuano a restare sporchi maleodoranti e pericolosi in uno stato di allarme che stiamo vivendo.”