Coronavirus, nuovo appello di De Luca: “Posizioni irresponsabili da parte dei gestori di bar e pub” – VIDEO

96

Napoli – Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca è intervenuto nuovamente, ieri sera, sull’emergenza Coronavirus. Ancora una volta il Governatore ha rimarcato l’importanza di evitare contatti sociali non necessari e rispettare le linee guida previste dal decreto del Consiglio dei Ministri.

“Noi stiamo cercando di innalzare un MURO per tentare di fermare il contagio.
Questa operazione ha un senso se c’è la responsabilità da parte di tutti i nostri concittadini, altrimenti non si raggiungerà l’obiettivo.
Pur non essendo previsto dalle misure del Governo, in Campania abbiamo deciso la chiusura di alcuni locali pubblici (discoteche), la sospensione di eventi che prevedono l’assembramento di cittadini, lo stop a palestre e piscine; rimangono, invece, aperti i centri di riabilitazione, ma con l’opzione per chi non se la sente di portare il proprio figlio o un proprio caro a fare le terapie, a non perdere l’accompagnamento e le agevolazioni previste dalla legge.
Registriamo, purtroppo, ancora posizioni irresponsabili da parte di alcuni gestori di bar e pub: le norme prevedono che si possono tenere aperti i locali se ci sono clienti seduti al tavolo a un metro di distanza l’uno dall’altro. Purtroppo nella serata di ieri è stata in larga parte completamente disattesa la nostra ordinanza.
Ai gestori di questi locali vorrei dire: ma è mai possibile che per guadagnare 100 euro in più, dovete correre il rischio di perdere 10mila euro fra due settimane?
Alle ragazzi e ai ragazzi dico: è mai possibile che dobbiamo rischiare il contagio e mettere a rischio la nostra salute e quella dei nostri cari per non voler cambiare per qualche settimane il nostro stile di vita?
Possiamo avere tutti comportamenti responsabili?
Se la situazione rimane quella della scorsa serata saremo costretti a fare ordinanze di chiusura anche per bar, pub, ristoranti e locali.
Davvero non si può scherzare più.”