Covid-19: tra vaccini e zone rosse. Arrivano i primi dati di Torre del Greco

173

Covid-19: tra vaccini e zone rosse. Arrivano i primi dati di Torre del Greco

Salgono i casi di contagio da Covid-19 in Italia, nel bollettino di ieri quasi 24 mila casi e 500 morti. Arrivate oggi oltre 1,3 milioni di dosi di Astrazeneca.

Dopo i nuovi aggiornamenti l’Istituto superiore della sanità porterà al possibile cambio di colore di alcune regioni: Lombardia forse zona rossa anche dopo Pasqua, Campania verso la zona arancione da martedì. La Sicilia rischia la zona rossa dopo il caos contagi. Rt nazionale scende a 0,98.

Da domani per il weekend di Pasqua, 3, 4 e 5 aprile, tutta Italia in zona rossa. Speranza su riaperture: “Non c’è una data ma sono ottimista”. Nelle ultime ore record di vaccinazioni anti-Covid in Italia: 282.000 in un giorno, ma le regioni lanciano l’allarme per le dosi che scarseggiano.

Anche se domani in Campania saranno consegnate altre 34mila e 500 dosi di vaccino Moderna destinate in gran parte ai medici di base della Campania per fare le somministrazioni ai propri pazienti in studio o a casa per chi non può camminare.

In questo modo sarà ampliato il bacino dei medici di famiglia che stanno vaccinando i propri pazienti. Complessivamente in Campania sono stati vaccinati con la prima dose quasi 610mila cittadini, di questi 250mila hanno ricevuto la seconda dose. 

Arrivano per la prima volta anche i dati delle vaccinazioni a Torre del Greco, eseguite alla Santissima Trinità. Si contano 2104 dosi ai cittadini di età superiore agli ottanta anni, 52 per quelli di età compresa tra i 70 e 79, 1394 dosi al personale docente e non docente, 102 ai soggetti fragili, 61 dosi alle Forze dell’ordine, 5 dosi ai caregiver e 4 dosi ai disabili. Numeri che nei prossimi giorni potranno salire.