Covid: 89 positivi in 24h a Castellammare. Due decessi a Torre del Greco

1

Salgono i casi di contagio da Covid-19 in Campania. Nella giornata di ieri registrati 4.065 casi positivi su 23.840 tamponi effettuati. Cresce la tensione anche nei comuni del napoletano. Ieri sera il presidente Vincenzo de Luca ha annunciato una serie di nuove ordinanze restrittive per incrementare le misure destinate al contrasto all’epidemia. Si attendono quindi nuove zone rosse nelle città della Campania dove si registra un livello alto di contagi e dove è indispensabile una drastica riduzione della mobilità. 

Nel comune di Torre del Greco, ieri, certificati 38 nuovi casi  di positività al COVID- 19, di cui 1 ospedalizzato e 37 in forma asintomatica. Attestati anche due decessi classe 1951 e 1948. Salgono quindi ad 11 i decessi nella seconda ondata della pandemia. 

Boom di contagi nel comune di Castellammare. Si contano 89 cittadini contagiati nelle ultime 24 ore. Focolaio in una residenza sanitaria assistenziale dove sono risultati positivi  43 ospiti, sui 65 e 15 operatori sanitari. I pazienti sono stati isolati ed al momento nessuno desta preoccupazione per le condizioni di salute.

“Diventa nuovamente pesante il bilancio dei nuovi positivi per la città di Castellammare di Stabia.  In questo momento l’attenzione è rivolta all’ospedale “San Leonardo”, unico punto di riferimento di un comprensorio enorme e in grossa difficoltà, e a ciò che sta accadendo all’interno della Residenza Sanitaria Assistenziale denominata “Oasi San Francesco” ha affermato il sindaco Gaetano Cimmino.

Mini lockdown a Torre Annunziata, vista la crescita esponenziale di positività al covid-19, il sindaco Ascione ha deciso di chiudere i luoghi della movida. In primis, via Gino Alfani, la famosa curva meta preferita specie nei fine settimana di migliaia di giovani che si ritrovano per trascorrere piacevoli serate con gli amici. Ma anche la villa Comunale e la spiaggia.