Covid: il mondo si avvicina al vaccino, prime dosi nel Regno Unito

21

Covid: il mondo si avvicina al vaccino, prime dosi nel Regno Unito.

“E’ il miglior regalo di compleanno antipicato”. Questa l’emozione di Margaret Keenan, la 90enne nordirlandese a cui è stato sottoposto il vaccino prodotto dalla Pfizer. Un primato mondiale, che inaugura la tornata vaccinale partita nel Regno Unito. La stessa Regina Elisabetta, 94enne, insieme al principe Filippo, che di anni ne ha 99, riceverà il vaccino il primo possibile in quanto fascia a rischio vista la sua veneranda età.

A sottoporsi al vaccino sarà anche il presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella. Quest’ultimo si farà somministrare il vaccino “non appena possibile” senza ovviamente “scavalcare l’ordine delle priorità delle categorie a rischio”. L’annuncio del capo dello Stato ha un forte valore simbolico ed è chiara la sua intenzione di sensibilizzare i cittadini sulla necessità di vaccinarsi.

Dagli Stati Uniti arriva la prima luce verde al tanto famigerato farmaco anti-Covid della Pfizer-BionTech: il prodotto è efficace e sicuro, ha rilevato in un rapporto postato online la FDA, ma la riunione in cui la stessa Fda dovrebbe dare il via libera alla somministrazione del siero è prevista in settimana. Inoltre, numerosi i personaggi influenti – a partire dal neo-eletto governatore Joe Biden, passando per gli ex inquilini della casa bianca Obama, Bush e Clinton – che hanno dichiarato la loro volontà di sottoporsi all’iniezione del farmaco.

Novità anche dagli Emirati Arabi, dove è stato registrato il vaccino sperimentale della cinese Sinopharm la cui efficacia s’è attestata all’86% contro il Covid-19, in base a un’analisi provvisoria dei test di fase 3 iniziati a luglio.