Covid: Indice Rt nazionale in calo. Pronte le prime riaperture – VIDEO

161

Covid: Indice Rt nazionale in calo. Pronte le prime riaperture

In calo il valore dell’Rt nazionale. Dopo i dati della scorsa settimana che ponevano l’indice sullo 0,92, questa settimana si scende sullo 0.85.

E’ quanto appreso nel monitoraggio settimanale tra Istituto superiore della sanità e Ministero della Salute 

Continua però la pressione sulle terapie intensive ed i reparti ospedalieri con un tasso di occupazione a livello nazionale al di sopra della soglia critica sia in terapia intensiva (39% rispetto alla soglia di allarme fissata al 30%) che in area medica (41% contro il 40% della soglia critica), che tuttavia per la prima settimana mostrano segnali di una lieve diminuzione. Lo evidenziano i dati del monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute all’esame della cabina di regia tecnica.

Intanto per quanto riguarda le scuole superiori, il presidente del Consiglio, Mario Draghi, è stato chiaro: “In presenza al 100% a maggio in zona gialla e arancione, parallelamente alla riapertura di altre attività nel Paese.” Già attivati i tavoli prefettizi nelle varie città che stanno lavorando per organizzare il Trasporto pubblico locale nei vari territori.

Per quanto riguarda il settore della ristorazione il protocollo dei governatori afferma “Consentito lo svolgimento sia del servizio del pranzo che della cena”. Negli esercizi di ristorazione che prevedono posti a sedere non si consuma al banco dopo le 14. Nei locali al chiuso vanno rispettati i due metri di distanza, all’aperto si riduce a un metro: in entrambi i casi va tenuta la mascherina quando non si è seduti. 

Nuove misure per le riaperture delle palestre, ma no allo sport da contatto fisico. Bisognerà inoltre regolamentare l’accesso agli attrezzi, delimitando le zone per garantire almeno un metro di distanza tra le persone che in quel momento non svolgono attività fisica e almeno due metri durante l’attività fisica.

Nel settore cinema e spettacoli dal vivo, le misure si mantengono se integrate con tamponi all’ingresso, test negativi effettuati nelle ultime 48 ore e completamento della vaccinazione. Almeno un metro di distanza tra spettatori se indossano la mascherina e almeno due metri di distanza qualora le disposizioni prevedano di non indossarla.