Covid: nuova vittima a Torre del Greco. Castellammare torna in DAD

487

Si impenna al 12,44% la percentuale positivi-test in Campania. I nuovi contagi sono 1.189, di cui 55 sintomatici, su 9.555 test eseguiti.

Non si ferma la conta delle vittime legate alla pandemia a Torre del Greco.

Il sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, infatti al termine del consueto aggiornamento presso il Centro operativo comunale ha fatto sapere che a perdere la vita è stata un’anziana di 85 anni. Il bilancio delle vittime dell’emergenza sanitaria sale così a 93, con 73 decessi avvenuti negli ultimi tre mesi e mezzo.

I positivi a Torre del Greco ora sono 613 con 28 persone in regime ospedaliero. 

A Torre Annunziata ieri sono risultati positivi 5 operatori dell’Ambito Sociale N30. Disposta quindi la chiusura degli uffici e la sospensione dei servizi afferenti il Centro per la Famiglia, il Segretariato Sociale, l’Asilo Nido e il Centro Antiviolenza presso la sede di via Parini fino al prossimo 17 febbraio.

Contagi ancora in aumento a Castellammare di Stabia. Sono 168 i cittadini risultati positivi al coronavirus nei giorni 6, 7 ed 8 febbraio. 102 presentano i sintomi della malattia, i restanti sono asintomatici.

L’aumento dei contagi di pari passo con l’amplificarsi di comportamenti scorretti che pregiudicano la sicurezza di tutti, ha portato il sindaco ad interrompere le attività scolastiche in presenza con un ritorno alla DAD. 

Brutte notizie arrivano anche da San Giorgio. Accertati 16 casi nell’istituto paritario Regina dei Gigli. Disposta la chiusura in via precauzionale per tutta la settimana