Vesuvio

Un Recovery Plan per salvaguardare la stagione turistica 2021 del distretto turistico Vesuviano, tra i più importanti poli turistici in Campania .

E’ questa in sintesi la proposta che sarà avanzata a breve dal Consorzio Costa del Vesuvio ai Sindaci dell’Area Vesuviana, al Sindaco della Città Metropolitana Luigi De Magistris e al Neo Assessore al Turismo della Regione Campania Prof. Felice Casucci.

Per il Presidente Angelo Pica emerge chiaramente “la necessità di salvaguardare le numerose imprese turistiche del territorio che hanno visto azzerrare i propri ricavi per il 2020. L’obiettivo del Consorzio – che nel corso dei mesi di marzo e aprile è riuscito ad aggregare oltre 100 società imprenditoriali e sociali dell’Area Vesuviana – è quello di ridare slancio e speranza alle imprese con misure di sostegno e di accompagnamento.”

Per l’Amministratore delegato Luca Coppola “il Piano vuole essere una risposta costruttiva da offrire alle Istituzioni per uscire da una crisi che è economica e assieme psicologica, programmando con anticipo il 2021 per ridare fiducia e un orizzonte di lavoro operativo per i mesi che verranno, sperando in tempi migliori”.

Sul tavolo oltre ad azioni mirate volte a creare un marchio di qualità e sicurezza, la richiesta di revisionare imposte come Tari, Imu e di azzerrare la tassa di soggiorno nei Comuni Turistici. Infine la possibilità di dar vita ad un fondo bancario di garanzia a tassi agevolati per le imprese che necessitano di liquidità.

Un piano che intende essere un nuovo manifesto per il Turismo Vesuviano che verrà e che ha come destinatari tra gli altri anche l’Agenzia Regionale del Turismo guidata dal Direttore Luigi Raia e la Direzione Generale per le Politiche Culturali e il Turismo della Regione Campania con la Dottoressa Rosanna Romano.

Tra le proposte emerse dal dibattito all’interno del Consorzio, la volontà di creare pacchetti turistici dedicati a famiglie e piccoli gruppi con soggiorni ed esperienze diversificate, la possibilità di riconvertire strutture ricettive in spazi per il co working e lo smart working, azioni di promozione e marketing on line dei prodotti e delle destinazioni, oltre ad una rete di solidarietà in vista del Natale allo scopo di “Acquistare Vesuviano”, per avvicinare i cittadini alle imprese con un’offerta dedicata di soggiorni, esperienze enogastronomiche, escursioni e prodotti dal vino, ai pomodorini e la pasta della Costa del Vesuvio fino all’artigianato tradizionale.

Infine si sottolinea l’opportunità di convocare un tavolo virtuale tra rappresentanti Istituzionali e dei principali attrattori culturali e naturalistici del territorio Vesuviano per definire un quadro strategico comune di azioni.